PET THERAPY

La società odierna è sempre più competitiva,votata all’efficienza e all’ottimizzazione dei risultati, richiedendo continue prestazioni; i risultati di queste dinamiche sono: frustrazioni,emarginazione e senso di inadeguatezza soprattutto per chi non riesce a stare ai tempi, a causa di una malattia fisica, un disagio psicologico o uno stato emotivo particolare che può accompagnarci in certe fasi della vita.

 

Per contrasto gli animali da compagnia, sono fonte di gratificazione personale, serenità, affetto e fedeltà ed hanno il potere di arginare nei loro partner umani la negativa presenza dell’ansia da prestazione o la schiacciante sensazione di sentirsi inutili.

Non vi sono dubbi che gli esseri umani siano in grado di captare le emozioni degli altri, attraverso il linguaggio del corpo o altre informazioni che cadono sotto il dominio dei sensi e che gli animali si valgano degli stessi strumenti con gli esseri umani.

 

Una delle capacità dell’animale è quella di creare un CLIMA FACILITANTE in cui un individuo è libero di scegliere qualsiasi direzione di interazione, ma che si è visto, di fatto, seleziona percorsi positivi e costruttivi. Prendersi cura di un animale e ricevere indietro incondizionatamente attenzione e affetto ricrea il valore e la forza della persona.

 

Un individuo aumenta la stima di sé e prende in considerazione maggiormente il proprio valore quando sente qualcuno interessato a lui e di cui si può fidare: l’assenza di giudizio in cui  l’animale ci pone  stimola la persona a riappropriarsi del proprio “potere” personale.

L’empatia che si instaura libera da pregiudizi  fa accrescere gradualmente la propria capacità di auto-accettazione.

 

La chiave per un incontro tra persona ed animale è la capacità di stabilire una vera relazione attraverso la quale uscire dal proprio mondo perché sicuri di essere accettati per come si è, ma anche attraverso la quale imparare ad accogliere il diverso nel rispetto reciproco.

Questo tipo di intervento è da considerare una CO-TERAPIA in quanto non va a sostituire gli interventi tradizionali ma li supporta affinché si possa raggiungere in maniera più efficace ogni tipo di intervento.

 

TERAPIA O ATTIVITA'?

La Terapia è un intervento  rivolto ad un singolo individuo,gli obiettivi sono specifici e il più delle volte vanno ad integrare un perocorso terapeutico già in atto (affianca la musicoterapia, la psicomotricità, la logopedia...).

L'Attività invece è rivolta ad un gruppo di persone (da 5 a 10 circa)e gli obiettivi non sono specifici ma tendono per lo più ad incentivare la socializzazione, pur non dimeniticando le caratteristiche specifiche di ogni singolo individuo. Il cane funge da mediatore sociale e agevole le dinamiche del gruppo.

 

L'EQUIPE

Fare Pet Therapy non significa avere un cane che è "coccolone" e nemmeno avere la passione per i cani..fare pet therapy è "qualcosa" di più. Per progettare e attivare un intervento di pet therapy c'è bisogno di un percorso formativo sia per l'operatore che per il cane; non si tratta di addestramento ma di educazione di base.  Questo perchè non si lavora mai da soli nei progetti di pet therapy, ma c'è bisogno della presenza di 2 o 3 operatori in relazione al tipo di intervento che andiamo ad attivare e agli obiettivi prefissati.

 

Per info: Dott.ssa Monica Rizzieri

               348.4320165